Malloreddus con zucca

Un Piatto Ricco di Sapori

Anche oggi una ricetta che abbina prodotti tipici sardi, come i malloreddus, la ricotta mustia, le mandorle, lo zafferano, per ottenere un gustosissimo piatto autunnale ricco di sapori. Partiamo dai malloreddus, pasta tipica della cucina sarda, dei quali vi avevamo già proposto delle ricette(vedi post 1 e 2), come già accennato viene realizzata con la semplice farina di semola di grano duro e acqua. Fin dai tempi più antichi venivano preparati a mano lavorando l’impasto con le dita e schiacciandolo poi contro l’estremità di un cesto di paglia per conferirgli quelle caratteristiche striature. Oggi vengono fatti prevalentemente a macchina e sono conosciuti con il nome di “Gnocchetti Sardi”.

La zucca, è un ortaggio che si presta a mille ricette: si consuma cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella; la ricotta mustia è un particolare tipo di ricotta di pecora, salata e leggermente affumicata. E’ prodotta esclusivamente con latte di pecora e viene lavorata artigianalmente. Per ciò che riguarda lo zafferano, c’è poco da dire se non che, come forse saprete, in Sardegna esiste lo Zafferano di Sardegna DOP, considerato tra i migliori al mondo, che si differenzia per l’elevato potere colorante, gli effetti terapeutici e le proprietà aromatizzanti. Una delle tradizionali tecniche di lavorazione tramandate di generazioni in generazioni e che richiede l’attenzione di mani esperte è l’umettamento – prima dell’essiccazione – degli stimmi con olio extra vergine d’oliva.

Dopo aver parlato degli ingredienti, eccovi finalmente la ricetta!

Ingredienti x 4:

  • 360g di malloreddus
  • 480g di zucca
  • 60g di cipolla
  • 40g di rucola
  • 1-2 cartine di zafferano(a seconda dei gusti)
  • 30g di mandorle pelate
  • ricotta mustia a piacere
  • peperonciono piccante(a seconda dei gusti)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale

 

Preparazione:

 

Cuocere i malloreddus in acqua bollente salata; nel frattempo grattugiare la zucca dopo averla privata della buccia e dei semi e cuocerla lentamente in un tegame con 2 cucchiai d’olio, la cipolla tritata finemente e il peperoncino. Durante la cottura salare leggermente e aggiungere un mestolo di acqua calda dove avrete preventivamente sciolto lo zafferano. Cuocere zucca e cipolla fino a quando saranno tenere e cremose. Tagliare le mandorle a lamelle e farle tostare in una padellina antiaderente senza alcun tipo di condimento. Lavare, scolare e tritare la rucola. Scolare i malloreddus al dente e condirli con la crema di zucca allo zafferano e la rucola mescolando bene e completare con le scagliette di mandorle e la ricotta mustia grattugiata. Servire il piatto ben caldo.

Vi consigliamo di gustarvi questo primo piatto saporito con una bottiglia di Vermentino di Gallura DOC(vedi post) servito ad una temperatura di 8-10 °C.

vino,olio di oliva,cannonau,vermentino,moscato,malvasia,cagnulari,carignano,nuragus

Se hai un po’ di tempo libero ti consiglio anche di leggere..

 

“Pane Frattau”

Una torta di carne: “Sa Panada”

Fregola: Un Couscous della Sardegna

Vini di Sardegna: Il Semidano

Pin It on Pinterest

Wine Tasting - Tour of Sardinia

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti e ricevi tutte le ultime news e offerte. Per te subito uno sconto del 10% sul tuo primo ordine!

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

For you 10% discount for your first order!

 

You have Successfully Subscribed!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close