Tergu, Sassari

Un paese ricco di storia

 

Fortezza Nuragica di Monte Elias

Quello che si può ammirare dalla fortezza nuragica di Monte Elias è uno dei panorami più belli in assoluto. Se siete fortunati e capitate da quelle parti in una bella giornata, il vostro sguardo può spaziare per tutto il Golfo dell’Asinara, da un lato fino a Porto Torres e Stintino, dall’altro fino all’Isola Rossa.

Siamo rimasti un po’ delusi dai resti nuragici, in quanto poco visibili e poco curati(quando siamo andati noi c’era l’erba alta…), ma tutte tre le volte che ci siamo stati, abbiamo trovato lungo la strada(poco più di un viottolo in mezzo ad una campagna strepitosa) una coppia di cinghiali e poco più avanti, per la gioia dei più piccoli, un porcile con tanti piccoli maialini. Forse descritto così vi sembra che non valga la pena visitare il posto, ma se siamo tornati tre volte(l’ultima organizzati con panini per un pranzo al sacco) è perchè il posto a livello naturalistico è veramente splendido e il panorama che si gode da qui è veramente incantevole. A noi ha comunicato una intensa sensazione di pace e benessere. Se siete degli amanti della natura non potete perderlo.

Coordinate GPS del parcheggio della fortezza: 40.882565, 8.711026

Chiesa di N.S. di Tergu

Un’altra attrazione di questo piccolo paese è la chiesa di N.S. di Tergu, una delle massime espressioni dell’architettura romanica in Sardegna. La chiesa e i resti dell’adiacente abbazia si trovano in un’area campestre, accessibile tramite l’arco in pietra che prospetta su un ampio piazzale raggiungibile dal viale dei Benedettini. Era un’abbazia benedettina e la sua fondazione, secondo il Libellus judicum turritanorum (documento in volgare logudorese probabilmente redatto da un monaco nel XIII secolo), è da attribuire al giudice di Torres Mariano I de Lacon-Gunale (che regnò tra il 1065 e il 1082). La chiesa poi risulta tra i possedimenti cassinesi dal 1122. Lo Pseudocondaghe di Santa Maria di Tergu(documento amministrativo in uso nella Sardegna bizantina e giudicale, indicativamente fra l’XI ed il XIII secolo. Definiva originariamente la raccolta degli atti di donazione a favore di un ente ecclesiastico;) riporta il 1117 come data di consacrazione del tempio, alla cui costruzione parteciparono maestranze lombarde e pisane. Nel 1444 la chiesa e il monastero entrarono a far parte dei possedimenti dell’arcidiocesi turritana. Caratteristico il colore dato alla chiesa da cantoni di trachite rossa. Anche qui la sensazione che si ha è quella di pace, e guardando la chiesa non si può non cercare di immaginare come doveva essere il luogo nel dodicesimo secolo.

Per approfondimenti si consiglia di visitare la pagina che il comune di Tergu dedica alla Chiesa di N.S. di Tergu.

Coordinate GPS della Chiesa: 40.871046, 8.720569

Le strade per arrivare a Tergu sono diverse, a seconda da dove partite potete scegliere la strada costiera in direzione di Castelsardo( arrivati in loc. Lu Bagnu girate in direzione di Tergu sulla SP15) o se passate dall’interno potete prendere la SP17 che collega Nulvi a Tergu o ancora dalla SP672 Sassari-Tempio, potete girare sulla SS127 in direzione di Perfugas e poi sulla SS134 in direzione di Sedini, proseguendo poi per Tergu.

Non lontano da qui sulla strada che porta a Sennori, si trova l’agriturismo delle Tenute Dettori, dove oltre a mangiare deliziosi manicaretti, potrete anche gustare dei vini inconfodibili ottenuti da terreni coltivati come nell’antichità, senza l’uso di altro se non l’uva…Vi consigliamo il loro cannonau “Tenores” o il vermentino “Dettori Bianco”(compra qui).

vino,olio di oliva,cannonau,vermentino,moscato,malvasia,cagnulari,carignano,nuragus

Se hai altri 5 minuti ti potrebbero interessare anche:

Spaghetti alla bottarga

Spiagge della Sardegna: Cala Mariolu

Mirto: Liquore di Sardegna

Malloreddus con ragù di pescespada

Pin It on Pinterest

Wine Tasting - Tour of Sardinia

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti e ricevi tutte le ultime news e offerte. Per te subito uno sconto del 10% sul tuo primo ordine!

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

For you 10% discount for your first order!

 

You have Successfully Subscribed!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close