Vernaccia di Oristano

Vino Bianco DOC

 

 

Antico e nobile vitigno presente in Sardegna sin dal tempo dei Fenici. Nel tempo la sua coltivazione è rimasta limitata quasi esclusivamente alla provincia di Oristano. Il nome di questo vitigno verrebbe attribuito ai Romani e starebbe ad indicare un’uva “vernacula”, cioè un’uva del luogo, e il primo cenno storico scritto risale al 1327. Alla fine del XIX secolo tutte le viti Europee, e quindi anche la Vernaccia di Oristano, vennero distrutte da un insetto parassita, la filossera, solo nel dopoguerra ci fu una forte ripresa della produzione, e molti produttori si riunirono in cooperativa e ottennero il disciplinare di produzione della Vernaccia di Oristano DOC(è stato il primo vino sardo a cui è stata attribuita la DOC nel 1971). E’ da diversi anni in regressione, ma per la sua particolarità e per l’eccellenza che spesso è in grado di esprimere merita di essere salvata e valorizzata. Questo vino deve le sue caratteristiche ad una maturazione ossidativa di almeno 3-4 anni in botti scolme( e quindi in presenza d’ossigeno), di rovere o castagno. La presenza di ossigeno favorisce la risalita dei lieviti sulla superficie del vino creando un caratteristico velo denominato “flor”, che contribuisce a formare l’aroma tipico della vernaccia definito con l’antico termine dialettale “murrai”. E’ un  vino secco dalla singolare e complessa personalità che si riconosce per le calde sfumature ambrate del colore, le complesse sensazioni olfattive eteree e di frutta secca, fiori di mandorlo e miele amaro che si amplificano al palato in una lunga e straordinaria persistenza gustativa. Oltre alla DOC Vernaccia di Oristano,  da questo tipico vitigno, si ottiene anche un vino bianco giovane che viene commercializzato come IGT “Valle del Tirso”.

Da abbinare a preparazioni di pesce dai toni gusto-olfattivi particolarmente accentuati, come bottarga (uova di muggine o di tonno), formaggi piccanti o affumicati. Come aperitivo va degustato a 8-10 °C; in tavola a 12 °C.

Vernaccia di Oristano DOC

Vitigno: Vernaccia 100%

Area di Produzione: Comuni del territorio della bassa valle del Tirso

Resa in vino: Max. 65%%

Grado alcolico: Min. 15,0°

Tipologia: Superiore min 15,5°, Liquoroso secco min 18,0°, Liquoroso dolce min 16,5°

Invecchiamento: Min. due anni in botte, min. tre anni per la tipologia superiore

vino,olio di oliva,cannonau,vermentino,moscato,malvasia,cagnulari,carignano,nuragus

Se hai un po’ di tempo libero ti consiglio anche di leggere..

 

Turriga Quinto Miglior Vino d’Italia

Una torta di carne: “Sa Panada”

Fregola: Un Couscous della Sardegna

Vini di Sardegna: Il Nuragus

Pin It on Pinterest

Wine Tasting - Tour of Sardinia

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti e ricevi tutte le ultime news e offerte. Per te subito uno sconto del 10% sul tuo primo ordine!

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

For you 10% discount for your first order!

 

You have Successfully Subscribed!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close